Il codice sorgente di Telegram è stato finalmente aggiornato

Telegram è un software open-source, cioè il suo codice sorgente è pubblico, consultabile e migliorabile da tutti. Un codice aperto è sinonimo di trasparenza e sicurezza, perché chiunque può verificare con esattezza come si comporta il programma; cosa non possibile per i software chiusi — come la maggior parte di quelli commerciali. Continua a leggere “Il codice sorgente di Telegram è stato finalmente aggiornato”

Facebook è sempre più confuso e lancia WhatsApp Status

Facebook è confuso! Così confuso da colpirsi da solo. Non contento delle storie su Instagram, lanciate il 2 agosto del 2016, Mark Zuckerberg ha deciso di esportare la stessa funzionalità anche sull’app per smartphone di Facebook. Non cambia nulla, nemmeno il nome: le Facebook Stories sono brevi video o foto che scompaiono automaticamente dopo 24 ore. Non contento, però, il buon Zuckerberg ha annunciato l’arrivo delle storie … Continua a leggere Facebook è sempre più confuso e lancia WhatsApp Status

5 buoni motivi per abbandonare WhatsApp

Perché installare una nuova app di messaggistica quando c’è già WhatsApp? Ecco cinque buoni motivi per dare l’addio a WhatsApp e far passare tutti i propri amici a Telegram. 1. WhatsApp non rispetta la tua privacy Un vecchio articolo sul blog di WhatsApp del 2012 prometteva che i dati degli utenti non sarebbero mai stati venduti in cambio di pubblicità. Così recitava: Ricordate: quando si parla … Continua a leggere 5 buoni motivi per abbandonare WhatsApp

Le app di messaggistica dovranno pagare l’uso della rete telefonica?

Questa mattina è stata pubblicata su La Repubblica una notizia che ha destato subito scalpore tra gli esperti: pare infatti che l’AGCOM, ovvero il Garante per le comunicazioni, abbia intenzione di tassare le applicazioni di messaggistica istantanea come Telegram o WhatsApp. Nell’articolo, a firma di Aldo Fontanarosa, si parla di un pedaggio che queste app dovrebbero versare agli operatori di telecomunicazione come equo compenso per … Continua a leggere Le app di messaggistica dovranno pagare l’uso della rete telefonica?

Google presenta “Spaces”, ma l’icona ricorda quella di Telegram

Google ha annunciato ieri sul suo blog ufficiale di aver lanciato una nuova piattaforma chiamata “Spaces”. Permette di collaborare con un piccolo gruppo di utenti, condividendo messaggi, foto, video e allegati. Google ci aveva già provato sette anni fa con Google Wave, progetto poi abbandonato a causa dello scarso numero di utenti (oggi Wave è gratuito e open-source, ma lo sviluppo pare si sia arenato … Continua a leggere Google presenta “Spaces”, ma l’icona ricorda quella di Telegram

WhatsApp è gratis, e ora?

Adesso che WhatsApp è tornato gratis come farai a convincere tutti a passare a Telegram? Ho ricevuto questa domanda da vari amici che conoscono la mia passione per Telegram — e quindi anche la mia costante opera di evangelizzazione. Qualche giorno fa, infatti, WhatsApp ha dichiarato che d’ora in avanti sarà completamente gratuito (qui l’annuncio ufficiale). Era evidente che prima o poi lo sarebbe diventato, soprattutto alla … Continua a leggere WhatsApp è gratis, e ora?