Gruppi e supergruppi: quali sono le differenze?

Telegram permette di partecipare a due diversi tipi di chat con più utenti: i normali gruppi e i supergruppi. Quali sono le differenze?

Innanzitutto, i supergruppi nascono per gestire conversazioni con un elevato numero di utenti. Le conversazioni di gruppo normali, infatti, possono ospitare fino a 200 membri, mentre i supergruppi hanno un limite di 1000 utenti.

Proprio per l’elevato numero di persone — e quindi, presumibilmente, anche di messaggi — i supergruppi hanno le notifiche disattivate in modo predefinito, cioè il vostro telefono non squillerà ad ogni messaggio. È comunque possibile disattivare le notifiche anche per le conversazioni di gruppo normali.

Quando si aggiunge un utente a un normale gruppo, è possibile scegliere quanti messaggi precedenti al suo ingresso potrà leggere; volendo, si può scegliere zero per non mostrarne alcuno. Nei supergruppi, invece, i nuovi utenti possono sempre leggere tutti i messaggi precedenti al loro accesso.

Infine, quando gli amministratori di un supergruppo eliminano un messaggio, questo viene rimosso anche da tutti i dispositivi degli utenti. Questo è necessario per applicare una moderazione a eventuali messaggi di spam o phishing.

In generale, quindi, i supergruppi non aggiungono nulla di rilevante per le normali conversazioni, e si rivelano utili soltanto quando si gestisce una grande comunità di utenti, superiore a 200 membri. È proprio raggiungendo tale limite, infatti, che Telegram vi proporrà di trasformare la vostra chat di gruppo in un supergruppo.

Condividi questo articolo

Telegram Twitter WhatsApp Facebook

3 pensieri su “Gruppi e supergruppi: quali sono le differenze?

  1. piccolo easteregg: per convertire un gruppo normale (di cui si è amministratori) in un supergruppo basta aprirlo da telegram desktop, aprire i dettagli del gruppo e digitare “tosupergroup”

Rispondi a Doc Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *